Username
Password
Il VG consiglia:
Visiva WorldGalassia VG

Internet & Dintorni

Tutto quello che riguarda il mondo di Internet
Rispondi Invia Nuova Discussione 
Wednesday, 11 January 2012, 15:29
Duilio
 Khn'nr
 Stuff
 
L'avatar di  Duilio
 
 Località: Tarnax IV
 Età: 58
 Messaggi: 27,901

Re: Facebook questo inutile


Boh, a me hanno rotto er ca'.

Dopo due mesi mi hanno disattivato l'account per nome fasullo.
Altri due mesi di mail furibonde e non l'hanno ancora attivato.

Oltrettuto in malafede perche' l'assistenza mi ha risposto che avrei dovuto mettere i dati corretti e poi far visualizzare un alias agli sconosciuti, come avrei desiderato.

E con l' account disabilitato come avrei potuto correggerli? Fine dell'account FB

Poi per vedere quanto sono in malafede ho aperto un nuovo account con nome corretto per vedere la procedura di aliasing se esiste o meno.
Per ora ho appurato che puoi solo aggiungere un alias e non sostituirlo a quanto visualizzato.
Cosi' ottieni l'effetto di abbinare subito il tuo alias alle tue generalita'.

Ma chi li ha mandati questi?

Prossima mossa, avendoli riforniti di documento di identita' abbinato al mio vecchio account, sara' raccomandata con richiesta di quali miei dati personali sono in loro possesso. e' un giochino a cui si puo' giocare in due e a me, civilisticamente, non costa proprio un casso fare degli exploit.

A loro magari non fara' piacere leggerne gli esiti
__________________

Uccidete pure me, ma l'idea che è in me non l'ucciderete mai

-
"Non consolarmi della morte", a Ulisse replicava il Pelìde.
"Io pria torrei servir bifolco per mercede, a cui scarso e vil cibo difendesse i giorni,
che del Mondo defunto aver l'impero."
-
tutto il klan deve rendere conto solo a Dio, mica agli elettori e alla giustizia [taunus 20:10]
    Rispondi Citando Rispondi
Wednesday, 11 January 2012, 20:24
taunus
 Antani...
 Merovingio
 
L'avatar di  taunus
 
 Età: 58
 Messaggi: 12,322

Joe guarda che io ci sto attento a dare in giro i documenti ma la verita' e' che per mille ragioni li dai a tutto il mondo....

Io non so ma tu un finanziamento non lo hai ma preso per nulla? Le carte dell' esselunga (o simili) con i premi non le fai? Il cellulare non ce l' hai?Una tv non l' hai mai comperata?

Ecco, una volta che i tuoi dati li hanno gestore telefonico, gruppo finanziario, esselunga e mediaworld sta tranquillo che tre quarti di italia sa chi sei etc etc...

Bon con FB lo sapranno 4/4 amen

Per il resto il concetto e' che esercitare un controllo non significa ne' impedire ne' cazziare ma significa sapere cio' che ti trovi di fronte.

Se ha litigato con la fidanzata e tu non lo sai magari quella sera c'hai i cazzi girati e per qualcosa te la prendi non sapendo magari che lui ha bisogno invece di serenita'...

Facebook non e' guardare nel portafoglio ne' leggere gli sms ne' guardare in borse o borsette, e' solo sfruttare un mezzo tecnologico per esercitare un controllo che non e' coercizione... Cioe' la ragazza mica gli obbligo a scegliere l' una o l' altra!!! So semplicemente chi e' e se mi viene qulche battuta su quella ragazza me la risparmio sapendo che per lui e' speciale...

Se poi si fara' sgamato e convincera' 4 amici a scrivere sulla sua bacheca mentre lui in verita' va con 4 tossici amen, tanto FB o no l' avrebbe fatto lo stesso. Se si crea un personaggio falso lo avrebbe fatto in ogni modo anche senza FB, quindi FB non e' la bibbia, e' un piccolo aiuto che io sfrutto.

Ovviamente come sempre e' un parere personalissimo
__________________
Per me B. & R. sono fatti della stessa pasta, il primo cura i suoi interessi, il secondo cura quelli del primo.. (cit. Foxes)
    Rispondi Citando Rispondi
Wednesday, 11 January 2012, 20:27
taunus
 Antani...
 Merovingio
 
L'avatar di  taunus
 
 Età: 58
 Messaggi: 12,322

@Duilio: non so, io so che se ti registri come Duilio Apecar ed e' un nome reale, poi quando vuoi cambi il nome anche pe rintero. Cioe' puoi diventare Duiliox Rossi e va bene comunque..

Non so che alias volevi usare ma deve funzionare....
__________________
Per me B. & R. sono fatti della stessa pasta, il primo cura i suoi interessi, il secondo cura quelli del primo.. (cit. Foxes)
    Rispondi Citando Rispondi
Wednesday, 11 January 2012, 20:42
JoeBar
 Ciarlatano forever and ever
 Militante
 
L'avatar di  JoeBar
 
 Messaggi: 3,740

Quote:
Originariamente inviato da taunus
Per il resto il concetto e' che esercitare un controllo non significa ne' impedire ne' cazziare ma significa sapere cio' che ti trovi di fronte.

Se ha litigato con la fidanzata e tu non lo sai magari quella sera c'hai i cazzi girati e per qualcosa te la prendi non sapendo magari che lui ha bisogno invece di serenita'...

Facebook non e' guardare nel portafoglio ne' leggere gli sms ne' guardare in borse o borsette, e' solo sfruttare un mezzo tecnologico per esercitare un controllo che non e' coercizione... Cioe' la ragazza mica gli obbligo a scegliere l' una o l' altra!!! So semplicemente chi e' e se mi viene qulche battuta su quella ragazza me la risparmio sapendo che per lui e' speciale...

Se poi si fara' sgamato e convincera' 4 amici a scrivere sulla sua bacheca mentre lui in verita' va con 4 tossici amen, tanto FB o no l' avrebbe fatto lo stesso. Se si crea un personaggio falso lo avrebbe fatto in ogni modo anche senza FB, quindi FB non e' la bibbia, e' un piccolo aiuto che io sfrutto.

Ovviamente come sempre e' un parere personalissimo

Il giorno che per capire mio figlio o per sapere che profilo usare con lui dovrò usare un social network .............. vabbè, lasciamo stare che si scatena un flemmone.
Però ti ringrazio, mi hai regalato un pò di serenità
__________________
A hero is not one who has never fallen, but one that,
when has fallen, has the courage to stand again.
[Jim Morrison]
    Rispondi Citando Rispondi
Wednesday, 11 January 2012, 21:53
microzott
 Francesco
 Staff
 
L'avatar di  microzott
 
 Località: :magica:
 Età: 58
 Messaggi: 13,327

Duilio dorme sereno: ho l'amicizia su FB con una sua figlia
__________________
Tutto cio' che si puo' scassare, si rompera' nel giorno peggiore.
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  taunus: Ahahahahah!!
Wednesday, 11 January 2012, 22:11
taunus
 Antani...
 Merovingio
 
L'avatar di  taunus
 
 Età: 58
 Messaggi: 12,322

Quote:
Originariamente inviato da JoeBar
Il giorno che per capire mio figlio o per sapere che profilo usare con lui dovrò usare un social network ..............

Io li uso tutti i metodi possibili anche questo Io ne uso anche altri ma se mi suggerisci i tuoi magari li aggiungo ai miei

Cmq sono contento di averti regalato un po' di serenita'
__________________
Per me B. & R. sono fatti della stessa pasta, il primo cura i suoi interessi, il secondo cura quelli del primo.. (cit. Foxes)
    Rispondi Citando Rispondi
Thursday, 12 January 2012, 00:15
Neles
 Davide P.
 Militante
 
L'avatar di  Neles
 
 Località: Genoa
 Età: 47
 Messaggi: 3,579

Sinceramente trovo la discussione tra Joebar e Taunus molto interessante:

è vero, bisogna lasciare ai figli il loro spazio;
ed è anche vero che con i vari social network si può sapere qualcosa di loro che magari non vengono a dirti magari solo per il fatto che la risposta di default a "che hai fatto oggi di bello?" è "niente di che".

Al momento la questione non me la sono personalmente posta poiché le mie figlie hanno quasi 8 e quasi 5 anni (e va bene essere precoci, ma in ancora 3-4 annetti di pace ci spero... ), però la questione non è così banale:
se una mia figlia avesse un account sul faccialibro le chiederei amicizia?
Così "a bocce ferme" non mi dispiacerebbe vedere quali sono le canzoni, i libri o i video che le piacciono; così, giusto per curiosità.
Sono anche conscio però del fatto che se postasse (lei o qualcun altro) una sua bella foto magari un maschio potrebbe commentare "ma come sei f1ga qua" e dovrei staccare l'ascia bipenne dal muro... giusto in tempo per ritrovarmi una figlia che mi mentirebbe dicendomi che va a mangiare da Tizia e invece va da Caio, uscendo di casa coi pantaloni larghi e mettendosi la minigonna a casa dell'amica.

Viviamo in un mondo in cui i vari Twitter, Facebook, chat e chissà che altro rende (e renderà sempre più) le mie figlie molto più "connesse" con l'esterno. Magari anche più distanti da esso, ma questo è un altro discorso.
Il punto è: come devo e dovrò comportarmi io padre in questo rapporto tra le mie figlie ed il web 2.0? Devo guidarle, ma quanto? Devo stare alla finestra e sperare che non si facciano troppo male? Quanto è grande il cuscino che devo mettere tra loro ed il muro su cui sbatteranno?
__________________
There is no dark side of the Moon really... matter of fact it's all dark.

Chuck Norris non bestemmia, è Dio che compie una metamorfosi per accontentarlo
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  Foxes: Interessante
Thursday, 12 January 2012, 07:51
microzott
 Francesco
 Staff
 
L'avatar di  microzott
 
 Località: :magica:
 Età: 58
 Messaggi: 13,327

Siamo nel 2012 e quindi posso permettermelo: appoggio incondizionatamente tino.

Ho un figlio quasi 18enne ed una figlia 16enne, entrambi sono bravissimi ragazi ma io continuo da osservarli (con molta discrezione) da lontano. Mi è capitato più volte di vedere loro amici cadere in situazioni pericolose per mancanza di "presenza" di adulti "osservatori".

considero il mio ruolo di osservatore parte integrante del mecanismo perverso degli esibizion-social-network. D'altro canto, se stai su FB, è appunto per esibire in pubblico la tua vita ....quindi

Rispondo anche a joe: i tempi nostri erano diversi (non dico meglio o peggio), noi non avevamo tanti metodi di comunicazione (da e per) che ci sono oggi e l'asticella dei maleintenzionati è più alta di allora.

Vi voglio fare una domanda: se rimettendo a posto la biancheria pulita dei vostri figli trovaste una quantità spropositata di fumo tra i loro effetti, che fareste? Davvero sareste cosi "puri" da voltare lo sguardo? Io, candidamente ed onestamente, dico di no.
__________________
Tutto cio' che si puo' scassare, si rompera' nel giorno peggiore.
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  Neles: Interessante
  Pocket: Sono d'accordo
  SkidArh+: Sono d'accordo
Thursday, 12 January 2012, 09:40
Duilio
 Khn'nr
 Stuff
 
L'avatar di  Duilio
 
 Località: Tarnax IV
 Età: 58
 Messaggi: 27,901

Dipende da come ve la cavate ad osservare.

Io preferisco osservare come le loro esperienze influiscano poi sui nostri rapporti, su quello che creano e sul loro rendimento nella vita. Osservazione indiretta.

Se qualcuno fosse venuto a ficcare il naso nel mio processo evolutivo probabilmente diverse cose che ho fatto non avrebbero mai visto la luce.

Vi presento un amico.
__________________

Uccidete pure me, ma l'idea che è in me non l'ucciderete mai

-
"Non consolarmi della morte", a Ulisse replicava il Pelìde.
"Io pria torrei servir bifolco per mercede, a cui scarso e vil cibo difendesse i giorni,
che del Mondo defunto aver l'impero."
-
tutto il klan deve rendere conto solo a Dio, mica agli elettori e alla giustizia [taunus 20:10]
    Rispondi Citando Rispondi
Thursday, 12 January 2012, 10:13
microzott
 Francesco
 Staff
 
L'avatar di  microzott
 
 Località: :magica:
 Età: 58
 Messaggi: 13,327

il tuo amico lo conosco bene, per questo si osserva da lontano
ma, a livello macroscopico, una cosa è perturbare un sistema ed un'altra è osservarlo (con tutti i mezzi possibili).

per esperienza diretta, ti posso assicurare che, se non avessi "osservato a distanza", non sarei stato nelle condizioni di intervenire (cioè alterare) per tempo una situazione potenzialmente molto pericolosa.

la teoria è sacrosanta ma il mio ruolo di genitore-educatore-responsabile-di-minore lo è di più.
__________________
Tutto cio' che si puo' scassare, si rompera' nel giorno peggiore.
    Rispondi Citando Rispondi
Thursday, 12 January 2012, 10:36
taunus
 Antani...
 Merovingio
 
L'avatar di  taunus
 
 Età: 58
 Messaggi: 12,322

Quote:
Originariamente inviato da microzott
la teoria è sacrosanta ma il mio ruolo di genitore-educatore-responsabile-di-minore lo è di più.

Gia'...
__________________
Per me B. & R. sono fatti della stessa pasta, il primo cura i suoi interessi, il secondo cura quelli del primo.. (cit. Foxes)
    Rispondi Citando Rispondi
Thursday, 12 January 2012, 10:38
JoeBar
 Ciarlatano forever and ever
 Militante
 
L'avatar di  JoeBar
 
 Messaggi: 3,740

Vediamo se riesco a spiegarmi meglio:

Dire che "ai nostri tempi" era più facile non lo trovo corretto, preferisco dire che era diverso.

A marzo mio figlio ne fa 19, non ho ne ho avuto bisogno dei social network per seguirlo e controllare il suo percorso di vita perchè per anni continuando a martellare sui suoi sbagli glie li ho lasciati fare, gli sono serviti e lo hanno aiutato a crescere, è ancora grezzo ma è un uomo, un bel giorno, senza apparente motivo ha girato l'interruttore.
Non sono state rose e fiori, dai 14 ai 18 ha avuto l'evoluzione di tutti gli adolescenti, mi ha fatto fare un culo così per non perdere il dialogo e la complicità.
Non mi sono mai fidato dei social network per controllare il suo profilo perchè tutto il mondo virtuale, mondo di cui ho fatto parte e per alcuni versi faccio parte ancora, ritengo mi avrebbe dato una percezione errata della sua realtà.

I tempi sono diversi ma le situazioni sono identiche, quando si chiudono sono come quando ci chiudevamo noi alla loro età, basta reimmedesimarsi e il perchè lo si trova sempre.

Ci si trova sempre nelle stesse situazioni, prevenire o curare, se gli vieti qualcosa prima o poi la farà comunque, lo facevamo anche noi, non è per il fatto che qualsiasi cosa pensino di fare noi l'abbiamo gia fatta che loro non la devono fare e sbatterci il naso è fondamentale
" a me è andata così, fai attenzione che parecchia gente ai miei tempi è finita cosà, se ci vuoi sbattere il naso almeno parti leggermente prevenuto, poi fai un pò come credi"

Noi gli forniamo un bagaglio informativo che non può essere superiore a quello che ci siamo fatti, per ampliarlo ci devono mettere del loro, aggiungere informazioni proprie, limitarli o tenere il livello di controllo troppo alto ne limiterà il processo evolutivo, l'asticella del bene e del male devono avere ben chiaro dove sia ma non perchè lo diciamo noi ma perchè ne sono coscienti.

I ragazzi, gli adolescenti, sono uguali a come eravamo noi auando eravamo ragazzi e adolescenti, più i genitori mettevano i fratelli dietro le gonne delle sorelle a controllarle e più era facile che per insofferenza la dessero al primo utile, più c'era il pericolo della cinghia a casa e più erano scapestrati, causa ed effetto verso l'estremismo.

Mi è andata bene? Non credo a questo tipo di casualità.

Credo che il dover controllare di nascosto sia un segno evidente di mancata fiducia, una modalità clandestina che se non sarebbe piaciuta a me non sarebbe piaciuta a lui, la modalità sospetto scatta solo dietro provata motivazione.
Penso che sia giusto controllare i propri figli, sapere che compagnie frequentino e dove trascorrano il proprio tempo, ma credo che tutto ciò lo si possa fare anche alla luce del giorno, parlando, chiedendo, offrendo stima e fiducia, pretendendo rispetto e correttezza.

I figli vogliono sentirsi al sicuro, vogliono dei genitori che si prendano cura di loro e che siano attenti ai loro spostamenti, vogliono potersi fidare dei genitori, vogliono sapere che gli si vuole bene, vogliono fiducia e in quel modo si sentiranno liberi di poter parlare e di confidarsi reciprocamente le paure, le sue paure, le sue ansie in rapporto alle paure e alle ansie che le sue azioni provocano nei genitori, queste azioni trasmetteranno quella sicurezza che manca in tanti giovani.

I figli quando percepiscono nei genitori ansie ed angosce derivanti non da reali fatti accaduti, non da cattivi comportamenti del figlio, alla fine finiscono per sentirsi ingiustamente accusati e arrivano a credere di non avere le possibilità che meritano.
__________________
A hero is not one who has never fallen, but one that,
when has fallen, has the courage to stand again.
[Jim Morrison]
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  Foxes: Interessante
Thursday, 12 January 2012, 12:09
taunus
 Antani...
 Merovingio
 
L'avatar di  taunus
 
 Età: 58
 Messaggi: 12,322

Quote:
Originariamente inviato da JoeBar
I tempi sono diversi ma le situazioni sono identiche, quando si chiudono sono come quando ci chiudevamo noi alla loro età, basta reimmedesimarsi e il perchè lo si trova sempre.

Penso che sia giusto controllare i propri figli, sapere che compagnie frequentino e dove trascorrano il proprio tempo, ma credo che tutto ciò lo si possa fare anche alla luce del giorno, parlando, chiedendo, offrendo stima e fiducia, pretendendo rispetto e correttezza.

Ecco, qui stanno i due nodi...

Reimmedesimarsi per me e' un' operazione impossibile perche' il mio percorso e' diverso dal suo, la sua sensibilita' e' diversa dalla mia, i suoi tempi sono diversi dai miei.

Non solo ma quando ti devi immedesimare in cosa lo fai dei 40 milioni di motivi? Se lui e' chiuso a riccio non traspare nulla...

Guarda ti faccio un esempio recentissimo.

Simone va a giocare una partita (pallacanestro), io non c'ero perche' ero a vedere la partita dell' altra figlia. Torna a casa lamentandosi che gli fa male un ginocchio, si fa mettere il ghiaccio e zoppica vistosamente.

La cosa si protrae per una settimana, salta tre allenamenti, e dopo una settimana ancora non guarisce. Gli dico che andiamo dall' ortopedico e lui dice di no che gli passera', sente che sta gia' meglio... Durante la settimana un suo compagno di squadra scrive su FB: "Dai Simo cazzo smettila di fare il coglione, torna a giocare che abbiamo bisogno di te, quel canestro lo potevamo sbagliare tutti".....

Ecco forse ho capito...

Chiedo a un genitore che era alla partita e mi dice: "Guarda simo ha giocato benissimo, poi a 3 sec dalla fine eravamo sotto di 1 e l' allenatore gli ha chiesto di tirare da tre. Ci sta, ha sbagliato, nulla di grave!"

Cioe' lui aveva sbagliato il tiro decisivo, si sentiva colpevole di aver tradito la fiducia dei compagni e dell' allenatore e si sentiva di merda, Cosi' per non andare agli allenamenti si era bellamente inventato il dolore al ginocchio che non esisteva!!!!!!

E io come mi immedesimavo in questa storia???? Alla partita non c'ero, nessuno viene a dirti "guarda che ha sbagliato il tiro decisivo" perche' nessuno pensa che questo possa essere un dramma....

Conoscendolo sarebbe piuttosto andato dall' ortopedico e sta manfrina sarebbe durata 2 mesi....

Facile facile, gli ho parlato girando intorno alla questione e mi sono fatto raccontare la partita con il suo errore finale. Gli ho fatto capire che l' ultimo tiro lo fanno i campioni sempre e che anche i campioni sbagliano... Pero' hanno il coraggio di tirare... E che la reazione del campione era metterci l' anima nella prossima partita.

Sparito il male al ginocchio in 2 minuti...

Ho fatto qualcosa di male a leggere il commento del suo compagno di squadra?

Gli ho levato liberta' o non gli ho offerto stima e fiducia?

Gli ho offerto stima dove lui ne aveva bisogno. Grazie al suo amico...
__________________
Per me B. & R. sono fatti della stessa pasta, il primo cura i suoi interessi, il secondo cura quelli del primo.. (cit. Foxes)
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  microzott: Sono d'accordo
Thursday, 12 January 2012, 13:57
uniplus
 francesco
 Utente Assiduo
 
L'avatar di  uniplus
 
 Località: roma marittima
 Messaggi: 409

non ho avuto figli. In parte e' stata una scelta, in parte ha scelto il destino. Ad onta di questo mi permetto di fare volontariato (superlaico) con alcuni ragazzi che hanno avuto tristi storie familiari: madri prostitute, padri tossici o galeotti, insomma diciamo che non hanno ricevuto degli eccellenti esempi di come si viva in una societa' civile...
e il bello e' che non so che caxxo rispondervi. Dovrei, so che dovrei. Studi, neuroscienze, comunicazione, volontariato.. eppure.. no. non c'e' proprio una risposta.
So che tutti i ragionamenti sul se e sul ma sono distorsioni retrospettive.. il famoso senno del poi di cui sono piene le fosse. In realta' duilio e' molto vicino alla verita' citando il noto fisico e la sua teoria delle stringhe e degli universi paralleli. Il problema e' che hic et nunc, nel nostro "quando" (non quanto) la verita' e' quello che accade. E nessuno ti mostra il famoso sliding doors che dice "cosa sarebbe accaduto se".
Che faccio se trovo il fumo in tasca a mio figlio? bella domanda alla quale non esiste bella risposta. E' corretto che il nostro amici abbia in qualche modo appreso del tiro da tre mancato? Certamente si. E' sul modus che si potrebbe opinare. La costruzione di un rapporto co sti ragazzi e' un casino, Ma e' anche l'unico dei mondi possibili. Non potremo controllare mai ogni singolo social, ogni messaggio, ogni cassetto, ed in ogni caso non sarebbe credo questa la strada. Lasciarli sbagliare?? anche qui esistono stringhe potenzialmente pericolose. E allora? E allora ciccia. L'unica strada che vedo percorribile e' quella di tentare (e quanto deve essere difficile) di instaurare un rapporto tale con questi ragazzi, che consenta al figlio di poter dire al padre "ho sbagliato un cazzo di tiro da tre" ma fin li e' abbastanza semplice.. il problema e' quando l'amico del cuore ha appena fottuto al fratello tre grammi di coca.. il problema e' quando l'asticella e' piu alta e la voragine piu profonda. Forse (dico forse) un gioco di squadra poliziotto buono/poliziotto cattivo fatto tra madri padri e sorelle (Se ne esistono) puo' aiutare.. in ogni caso.. l'unica e' COMUNICARE. Anche di notte, anche stanchissimi, anche ubriacandocisi (sic) insieme . Comunicare. Credo che questo sia alla base del social network, alla base del disagio, alla base del non rendimento scolastico, alla base del pippo o non pippo, vendo il sedere per una ricarica.. comunicate ve ne prego. Non so dire altro e mi scuso se ho esposto delle ovvieta'. E' il massimo del contributo che ho potuto dare, da NON padre.
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  JeanBabalan: Grazie, molto utile
Thursday, 12 January 2012, 17:38
Neles
 Davide P.
 Militante
 
L'avatar di  Neles
 
 Località: Genoa
 Età: 47
 Messaggi: 3,579

Quote:
Originariamente inviato da uniplus
il bello e' che non so che caxxo rispondervi. Dovrei, so che dovrei. Studi, neuroscienze, comunicazione, volontariato.. eppure.. no. non c'e' proprio una risposta.
Caro uniplus, non so che mestiere tu faccia né che studi tu abbia seguito, ma ti ringrazio di cuore per questa risposta: il sapere infatti che non c'è un modo giusto in piccola parte aiuta chi ogni giorno il padre lo fa, sapendo che ogni suo gesto può fare il bene del figlio o il suo male.

Facebook è uno strumento che può aiutare nel rapporto coi figli... nel bene e nel male.
Così come lo è stato il telefono in casa (tiro su la cornetta e ascolto le sue telefonate oppure no?), il diario (lo leggo oppure no?) e quant'altro. Tutto sta a vedere come lo usiamo noi genitori.
Ma non essendoci il modo giusto... siamo fregati.
__________________
There is no dark side of the Moon really... matter of fact it's all dark.

Chuck Norris non bestemmia, è Dio che compie una metamorfosi per accontentarlo
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  microzott: Sono d'accordo
Rispondi Invia Nuova Discussione


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 

Thread già visto da:
SkyDiver, C0m4nch3, microzott, Andrea72, taunus, Pocket, SilBerg, ggigi99, SkidArh+, cladiv, Breakbll, Carambola, Poker, ale105, pavel, ztonino, indio, athlon, robbytedesco, TrentaCarrini, RomeoKnight, SanK, foul64, Morpheus, Duilio, Carson, Tideglo, JoeBar, palin, Th3Condor, Scarpetta, S71ng, gattonero, Lutero, seepo, Byte01, lentz, kaos, bobbleit, anita, BRAVO 2, SatRider, Foxes, ale82x, Neles, uniplus, Attilio, GattaMatta, CORTOilMALTESE, rachel, Pepito Sbazzeguti, TW, brinformatica
Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata
Modalità Visualizzazione

top Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Attivo

Se hai problemi, contattaci


Visite Totali Posts: 98.212.282
Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 10:14.

iGroup Black
Powered by vBulletin Versione 3.5.6
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: Enzo-Staff-VbulletinItalia.it
 
2000, 2012 © Visiva Group