Username
Password

Wired & Wireless

Le reti: consigli, cosa fare in caso di problemi
Friday, 20 August 2010, 12:36
SataNik
 Raffaele Fazio
 Staff
 
L'avatar di  SataNik
 
 Località: Serrastretta (CZ)
 Messaggi: 10,655

Wi-Fi Channel Graph : Curiosità


Chi mi spiega il perchè, in questo grafico, creato con inSSIder, i due AP verde e viola hanno uno spettro più squadrato, mentre quello rosso ha una curva più smussata ?




Se può servire, quello verde è un pirelli, quello fucsia è uno zyxel e il rosso è un AP con scheda atheros.
Come resa, quale dovrebbe essere migliore ?
Icone Allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  ChannelGraph.jpg
Visite: 731
Dimensione:  15.3 KB
ID: 12962  
__________________


"Se il risultato conferma le ipotesi, allora hai appena fatto una misura, se il risultato è contrario alle ipotesi, allora hai fatto una scoperta."
    Rispondi Citando Rispondi
Friday, 20 August 2010, 13:52
Duilio
 Khn'nr
 Stuff
 
L'avatar di  Duilio
 
 Località: Tarnax IV
 Età: 56
 Messaggi: 27,900

Anche la portante dell' atheros e' modulata al momento della foto?
__________________

Uccidete pure me, ma l'idea che è in me non l'ucciderete mai

-
"Non consolarmi della morte", a Ulisse replicava il Pelìde.
"Io pria torrei servir bifolco per mercede, a cui scarso e vil cibo difendesse i giorni,
che del Mondo defunto aver l'impero."
-
tutto il klan deve rendere conto solo a Dio, mica agli elettori e alla giustizia [taunus 20:10]
    Rispondi Citando Rispondi
Friday, 20 August 2010, 16:30
SataNik
 Raffaele Fazio
 Staff
 
L'avatar di  SataNik
 
 Località: Serrastretta (CZ)
 Messaggi: 10,655

In che senso ?
__________________


"Se il risultato conferma le ipotesi, allora hai appena fatto una misura, se il risultato è contrario alle ipotesi, allora hai fatto una scoperta."
    Rispondi Citando Rispondi
Friday, 20 August 2010, 16:56
Jarod
 Giancarlo
 Staff
 
L'avatar di  Jarod
 
 Località: Karalis
 Età: 57
 Messaggi: 4,519

Tradotto in parole molto semplici, il grafico rosso indica un Access Point in standard IEEE 802.11b (HR-DSSS), mentre gli altri due indicano degli AP che supportano gli standard 802.11g o 802.11a (ERP-OFDM).

Ocio che il grafico mostra una sovrapposizione di segnale tra l'AP rosso e quello fucsia. Se almeno uno dei due è tuo, ti conviene cambiagli il canale per evitare sovrapposizioni dannose per la qualità del segnale. O sposti il fucsia sul canale 6 oppure il rosso sul canale 13.

Qualcuno si è mai chiesto perché gli AP vengono impostati di fabbrica quasi sempre sui canali 1, 6 o 11?
__________________
Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio. (Abraham Lincoln)
    Rispondi Citando Rispondi
Friday, 20 August 2010, 17:25
SataNik
 Raffaele Fazio
 Staff
 
L'avatar di  SataNik
 
 Località: Serrastretta (CZ)
 Messaggi: 10,655

Quindi la forma d'onda e' per la modulazione ? Ma l'atheros (rosso) e' comunque in 802.11g e non b .. come mai usa quella modulazione ?
__________________


"Se il risultato conferma le ipotesi, allora hai appena fatto una misura, se il risultato è contrario alle ipotesi, allora hai fatto una scoperta."
    Rispondi Citando Rispondi
Friday, 20 August 2010, 18:06
Jarod
 Giancarlo
 Staff
 
L'avatar di  Jarod
 
 Località: Karalis
 Età: 57
 Messaggi: 4,519

Quote:
Originariamente inviato da SataNik
Quindi la forma d'onda e' per la modulazione ? Ma l'atheros (rosso) e' comunque in 802.11g e non b .. come mai usa quella modulazione ?
Solitamente gli Access Point doppio standard (b/g), si mostrano sulla rete utilizzando la modulazione HR-DSSS. E' sufficiente che un Client 802.11g inizi un download, per vedere la modulazione cambiare in ERP-OFDM.
__________________
Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio. (Abraham Lincoln)
    Rispondi Citando Rispondi
Friday, 20 August 2010, 18:52
SataNik
 Raffaele Fazio
 Staff
 
L'avatar di  SataNik
 
 Località: Serrastretta (CZ)
 Messaggi: 10,655

Grazie per le delucidazioni
A questo punto, vista la vostra conoscenza delle varie modulazioni, la curiosità di capire quanto impatta sulle performances l'interferenza di canale.
In quel grafico ho un ap sul canale 1, uno sull'8 e uno sull'11. Quale impatto ha l'accavallamento di frequenze ?
tecnicamente potrei avere anche 2 AP sullo stesso canale .. funziona lo stesso, ma cosa vado a perdere ?
__________________


"Se il risultato conferma le ipotesi, allora hai appena fatto una misura, se il risultato è contrario alle ipotesi, allora hai fatto una scoperta."
    Rispondi Citando Rispondi
Friday, 20 August 2010, 20:18
Jarod
 Giancarlo
 Staff
 
L'avatar di  Jarod
 
 Località: Karalis
 Età: 57
 Messaggi: 4,519

Lo standard europeo prevede che nella banda ISM (Industrial, Scientific, and Medical) dei 2.4 GHz siano disponibili 13 canali da circa 22 MHz cadauno (11 MHz sotto e 11 MHz sopra il centro frequenza relativo a ciascun canale). L'intera banda ISM è di 80 MHz, quindi per evitare interferenze, è possibile utilizzare soltanto 3 dei 13 canali disponibili, mantenendo una distanza di 5 canali tra i dispositivi presenti in una stessa area. Ad esempio, in una stessa area potranno coesistere solo tre Access Point ai quali bisognerà assegnare rispettivamente i canali 1, 6 e 11 oppure 2, 7 e 12 e così via.

Per quanto riguarda l'impatto che un eventuale accavallamento di frequenze può avere sulle prestazioni, bisogna dire che software come inSSIder, dovrebbero aiutare ad effettuare anche questo tipo di misurazioni.

Quando hai fatto lo screenshot di quel grafico, probabilmente ce n'era un altro sulla sinistra che misurava proprio la potenza del segnale ricevuto nel tempo (RSSI). Se provi a muovere l'AP dalla sua posizione originale e lo sposti ad esempio verso il basso, vedrai che la potenza del segnale peggiora sensibilmente (la traccia si abbassa così come il valore RSSI). Potresti fare una misurazione con le frequenze accavallate ed una con le frequenze separate e poi analizzare i valori. Proverei anche a copiare un file di grosse dimensioni tra due computer agganciati allo stesso Access Point per vedere se il throughput rimane stabile oppure subisce variazioni a seconda che le frequenze siano accavallate oppure no.
__________________
Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio. (Abraham Lincoln)
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  Foxes: Grazie, molto utile
Friday, 20 August 2010, 20:38
SataNik
 Raffaele Fazio
 Staff
 
L'avatar di  SataNik
 
 Località: Serrastretta (CZ)
 Messaggi: 10,655

Grazie
__________________


"Se il risultato conferma le ipotesi, allora hai appena fatto una misura, se il risultato è contrario alle ipotesi, allora hai fatto una scoperta."
    Rispondi Citando Rispondi
Sunday, 22 August 2010, 10:41
Morpheus
 Utente Appassionato
 
L'avatar di  Morpheus
 
 Messaggi: 1,790

Quote:
Originariamente inviato da SataNik
In quel grafico ho un ap sul canale 1, uno sull'8 e uno sull'11. Quale impatto ha l'accavallamento di frequenze ?
tecnicamente potrei avere anche 2 AP sullo stesso canale .. funziona lo stesso, ma cosa vado a perdere ?

Ovviamente, quel grafico è "finto", nel senso che usa lo spettro "teorico" derivante dal tipo di modulazione e lo piazza sul canale utilizzato.
In linea generale teorica, credo che la modulazione migliore per evitare disturbi e interferenze sia la DSSS perchè, essendo una modulazione a spettro diffuso, riesce a ricostruire il segnale anche in presenza di elevato rumore.
In soldoni, il segnale viene spalmato su una banda molto larga, viene trasmesso e poi riportato nella forma originale in fase di demodulazione. Processo inverso invece subisce il rumore captato nel canale trasmissivo, viene cioè spalmato dal processo di despreading permettendone un abbattimento.
Discorso diverso per l'OFDM in cui la modulazione è di tipo più "classico".
La sovrapposizione degli spettri di più ap comporta un deterioramento della qualità della trasmissione percepito come aumento del BER, quindi ritrasmissioni di pacchetti e di conseguenza abbassamento del troghput.
Una cosa interessante di solito poco utilizzata è che cambiando la polarizzazione si ha un abbattimento delle interferenze di circa 30 dB (sempre che siano presenti solo su un piano...).
__________________
Hai mai fatto un sogno tanto realistico da sembrarti vero?
E se da una sogno così non ti potessi più svegliare, come potresti distinguere il mondo dei sogni da quello della realtà?
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  SataNik: Grazie, molto utile
Rispondi Invia Nuova Discussione


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 

Thread già visto da:
Pocket, ggigi99, cladiv, Carambola, M3rcur10, RomeoKnight, foul64, Morpheus, Duilio, palin, Th3Condor, Scarpetta, S71ng, gattonero, bobbleit, SatRider, Foxes, ale82x, Neles, Attilio, davide72, TW
Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata
Modalità Visualizzazione

top Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Attivo

Se hai problemi, contattaci


Visite Totali Posts: 78.599.611
Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08:19.

iGroup Black
Powered by vBulletin Versione 3.5.6
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: Enzo-Staff-VbulletinItalia.it
 
2000, 2012 © Visiva Group