Username
Password

Video Tutorial

Vuoi diventare un mago del computer? segui le migliori Video Guide del Web
Rispondi Invia Nuova Discussione 
Saturday, 1 December 2007, 23:36
Jarod
 Giancarlo
 Staff
 
L'avatar di  Jarod
 
 Località: Karalis
 Età: 54
 Messaggi: 4,519

[Win2003] Installare e Configurare Exchange Server 2003


In questo tutorial vedremo come installare e configurare un server di posta Exchange 2003. In questo video, mi focalizzerò soprattutto sulla configurazione lato Server e sulle operazioni necessarie per poter inviare e ricevere posta da internet sulla e-mail aziendale. In particolare vedremo come configurare opportunamente il Router/Firewall e come inserire gli opportuni record sul Server DNS del maintainer del nostro dominio. Quest’ultima operazione è necessaria se desideriamo che le e-mail provenienti dall’esterno e inviate ad un indirizzo di posta aziendale, possano essere correttamente instradate verso il nostro server di posta.

A tal proposito, bisogna considerare che di norma gli ISP bloccano tutto il traffico originato da un server di posta dotato di indirizzo IP dinamico (filtrano il traffico che transita sulla porta TCP 25 utilizzata dal protocollo SMTP). Anche le maggiori società anti-spamming tipo spamhaus.org, inseriscono per default tutti gli IP dinamici nelle loro black list. Questo viene fatto per cercare di arginare il fenomeno dello spam.

In teoria per poter mettere in piedi un server di posta privato, è necessario possedere quantomeno un indirizzo IP statico. In realtà vedremo come sia possibile aggirare questa limitazione. La soluzione consiste nell’utilizzare un servizio di DNS dinamico, abbinato ad un servizio di relay che preveda la possibilità di inoltrare la posta su una porta TCP diversa dalla 25. Esistono maintainer come DynDNS.com, che offrono entrambi i servizi e che consentono, anche a chi non possiede un indirizzo IP statico, di pubblicare un proprio server di posta su internet. Resta inteso che il dominio internet che si desidera utilizzare, deve essere registrato o trasferito presso uno di questi maintainer.

Vedremo come creare account “mailbox-enabled” e account “mail-enabled”. In Exchange Server, infatti, è possibile creare account con cassetta postale (mailbox-enabled) e account dotati di indirizzo e-mail ma privi di cassetta postale (mail-enabled). Gli account con cassetta postale sono quelli standard di Exchange con i quali è possibile inviare e ricevere posta senza limitazioni. Gli account “mail-enabled” sono invece account che non possiedono una cassetta postale all’interno di Exchange e che utilizzano una mail esterna per poter inviare e ricevere posta. Questi account possono ricevere posta da un qualsiasi utente Exchange, ma non possono riceverne dall’esterno e tantomeno inviarne tramite Exchange Server.

Gli unici oggetti che possono avere una cassetta postale, sono gli Utenti di Active Directory. I Gruppi e i Contatti creati in AD, possono essere soltanto abilitati alla posta (mail-enabled) ma non possono avere una cassetta postale. Gli Utenti di AD, per contro, possono essere anche soltanto mail-enabled.

Quando si crea un Gruppo abilitato alla posta e si definisce un’e-mail per il gruppo (es. staff@miaazienda.com), Exchange Server inoltrerà tutta la posta in arrivo, sulla cassetta postale dei singoli utenti appartenenti a quel gruppo.

Un’altra classe di oggetti molto importanti che possono essere abilitati alla posta, sono le Cartelle Pubbliche. Mentre gli oggetti visti fin’ora sono oggetti di Active Directory, le cartelle pubbliche sono oggetti propri di Exchange Server. Per certi aspetti, una Cartella Pubblica mail-enabled, è molto simile ad un Gruppo mail-enabled. La differenza sostanziale tra i due tipi di oggetto è che la cartella pubblica raccoglie in un’unica locazione tutte le e-mail in arrivo mentre i messaggi inviati ad un Gruppo, vengono inoltrati sulla cassetta postale dei singoli utenti appartenenti a quel gruppo. Questo significa che se il gruppo è composto da 10 utenti, ogni e-mail in arrivo verrà moltiplicata per 10. Naturalmente anche sulle cartelle pubbliche è possibile impostare i permessi per consentirne l’accesso ai soli utenti autorizzati.

Vedremo come accedere alla propria casella di posta da un qualsiasi Browser web tramite Outlook Web Access (OWA). OWA è un’applicazione Web Based integrata in Exchange Server che emula fedelmente il Client di posta Outlook. Grazie ad OWA non è necessario configurare un client di posta per poter leggere od inviare e-mail, ma è sufficiente utilizzare un comune Web Browser.

Exchange Server integra anche un’altra applicazione simile ad OWA ma progettata espressamente per l’utilizzo attraverso dispositivi mobili come Computer Palmari o Pocket PC. L’applicazione si chiama Outlook Mobile Access (OMA) e, a differenza di OWA, non è abilitata di default ma và abilitata manualmente.

Mostrerò come recuperare i messaggi cancellati in modo permanente (hard-deleted) direttamente da un client con Outlook. Per chi non lo sapesse, la cancellazione “hard” consiste nel cancellare i messaggi senza farli transitare nella cartella “Posta eliminata”. Questo si ottiene tenendo premuto il tasto SHIFT durante la cancellazione degli stessi. Per impostazione predefinita, Outlook consente il ripristino dei messaggi cancellati dalla cartella “Posta eliminata” ma non consente il ripristino dei messaggi cancellati in modo permanente da tutte le altre cartelle. Vedremo come sia possibile, tramite modifica del registry, ripristinare anche i messaggi cancellati in modo permanente. Mostrerò anche come ripristinare un’intera cassetta postale precedentemente eliminata.

Ci occuperemo anche del Backup del database di Exchange e per lo scopo, utilizzerò l’utility NTBackup presente di serie su tutti i sistemi Windows Server.

L’ultimo argomento riguarderà la configurazione di un servizio di Relay SMTP abbinato ad un servizio di DNS dinamico, che consenta la pubblicazione di un proprio server di posta su internet anche in assenza di indirizzo IP statico.


Indice degli argomenti:


0:00:00 Installazione
  • Aumento del Livello di Funzionalità del Dominio
  • Aumento del Livello di Funzionalità della Foresta
  • Inserimento degli indirizzi DNS del provider sul Server DNS (Server d’inoltro)
  • Installazione servizi IIS, ASP.NET, NNTP ed SMTP
  • Esecuzione utility ForestPrep
  • Esecuzione utility DomainPrep
  • Installazione di Exchange Server 2003
  • Installazione del Service Pack 2 di Exchange Server 2003
  • Modifica file Boot.ini e aggiunta switch: /3GB /USERVA=3030
0:10:51 Configurazione di base
  • Creazione Utenti, Contatti e Unità Organizzative
  • Switch alla modalità nativa di Exchange Server 2003
  • Modifica del dominio predefinito in @visivagroup.biz
  • Arresto e Riavvio Archivio Cartella Pubblica
  • Attivazione filtri su servizio SMTP
  • Inserimento SmartHost sul servizio SMTP
0:20:32 Configurazioni DNS lato maintainer (IP statico)
  • Port Forwarding della porta TCP 25 sul router
  • Aggiunta record Host (A) e Record MX sul DNS del maintainer
0:24:35 Configurazione Outlook lato client
  • Configurazione di Outlook 2003
  • Invio di una Mail di prova
0:27:24 Attivazione servizi POP3 e IMAP4
  • Attivazione dei servizi POP3 e IMAP4 sul server Exchange
  • Port Forwarding delle porte POP3, IMAP4 e HTTP sul Router
  • Aggiunta record CNAME sul DNS del maintainer
  • Creazione account POP3 su un client e verifica ricezione E-Mail
0:35:49 OWA e OMA
  • Invio E-Mail tramite OWA
  • Abilitazione Servizi Mobili (OMA)
  • Avvio di OMA dal Server
  • Installazione della Certification Authority (Servizi Certificati)
  • Avvio di IIS e richiesta di un Certificato Server
  • Attivazione Crittografia SSL su Directory Virtuale Exchange
  • Port Forwarding della porta HTTPS sul Router
  • Installazione Certificato Client (procedura Web)
  • Avvio di OWA sul Client tramite protocollo HTTPS
0:50:42 Creazione e Configurazione Cartelle Pubbliche
  • Creazione Gruppo Staff in AD
  • Inserimento Utenti nel Gruppo Staff
  • Invio E-Mail dal Server al Gruppo Staff
  • Verifica ricezione E-Mail da parte di un utente del gruppo
  • Creazione Cartella Pubblica “Staff” in Exchange
  • Abilitazione alla Posta della Cartella Pubblica
  • Impostazione dei Permessi per la Cartella Pubblica
  • Avvio Outlook sul client e creazione nuovo messaggio nella Cartella Pubblica
  • Creazione nuovo contatto nella Cartella Pubblica
0:59:08 Ripristino E-Mail cancellate
  • Modifica del periodo di conservazione dei messaggi eliminati
  • Cancellazione E-Mail
  • Ripristino E-Mail Cancellata
  • Cancellazione in modo permanente E-Mail
  • Modifica Chiave di Registro sul client
  • Ripristino E-Mail Cancellata in modo permanente
1:04:29 Ripristino Cassetta Postale eliminata
  • Cancellazione Utente da AD
  • Esecuzione Agente di Pulitura su Cassette postali
  • Inserimento Utente Mailbox Recovery (senza E-Mail)
  • Riconnessione Mailbox eliminata sull’utente MBRecovery
  • Esecuzione Agente di Pulitura su Cassette postali
  • Accesso alla Mailbox dal Server con OWA
1:09:14 Backup
  • Avvio utility NTBackup
  • Selezione del Primo Gruppo di Archiviazione
  • Selezione del System State
  • Avvio Backup
1:10:53 Configurazioni DNS lato maintainer (IP dinamico)
  • Modifica della porta di ascolto del servizio SMTP su Exchange
  • Port Forwarding della porta TCP 2525 sul Router
  • Attivazione del servizio MailHop Relay sul DNS del maintainer
  • Download e Installazione dell'applicazione DynDNS Updater sul Server
Se le istruzioni di questo tutorial vi saranno utili in ambito professionale oppure desiderate ricevere supporto da parte dell'autore, non dimenticate di cliccare sul tasto PayPal. E’ anche un modo per dimostrare che apprezzate il lavoro svolto e uno stimolo in più per il continuo miglioramento della qualità dei contenuti del forum.




__________________
Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio. (Abraham Lincoln)
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  lurker1: Grazie, molto utile
  SataNik: Grazie, molto utile
  Pocket: Grazie, molto utile
  JeanBabalan: sempre + grande!
  ale82x: Grazie, molto utile
  elcobra: Grazie, molto utile
  SkyDiver: Grazie, molto utile
  SanK: Grazie, molto utile
  ericilrosso: a scatola chiusa gra
  : Grazie, molto utile
  : Grazie, molto utile
  vhannibal: Yabadabaduu!
  Valentino28: Grazie, molto utile
  jtd: Grazie, molto utile
  pappaalfio: Grazie, molto utile
  criscanz: Grazie, molto utile
  : Grazie, molto utile
Sunday, 2 December 2007, 11:36
Jarod
 Giancarlo
 Staff
 
L'avatar di  Jarod
 
 Località: Karalis
 Età: 54
 Messaggi: 4,519

In questo breve tutorial vedremo come integrare un SMTP Relay Server all’interno della nostra infrastruttura di posta basata su Exchange Server. Un SMTP Relay è un server che riceve le e-mail in ingresso e in uscita e le inoltra verso le destinazioni precedentemente configurate (tipicamente il Server Exchange e Internet). Le e-mail NON vengono memorizzate sull'SMTP Relay. Esso funge praticamente da filtro tra la rete pubblica e il server di posta vero e proprio. I vantaggi di questa soluzione sono i seguenti:
  1. Incrementa la sicurezza perché evita che i Server SMTP Internet, possano contattare direttamente il Server Exchange.
  2. Si può "bonificare" la posta in ingresso da virus o spam prima che la stessa raggiunga il Server Exchange.
  3. Si può "bonificare" la posta in uscita da virus prima che la stessa venga spedita sulla rete Internet.
  4. Diminuisce il carico di lavoro per il Server Exchange eseguendo autonomamente tutte le operazioni più gravose.
Un ottimo e-mail Antivirus è il GFI Mail Security. Il software può essere installato sia direttamente sul server Exchange che sull’eventuale SMTP Relay. Se si installa sull’ SMTP Relay, non è necessario installarlo sul server Exchange, evitando a quest’ultimo un compito abbastanza gravoso. Questo prodotto integra ben 5 differenti motori di scansione. Attualmente gli engine disponibili sono i seguenti: Kaspersky, McAfee, Norman, BitDefender e AVG.

Configurare un SMTP Relay non è particolarmente complicato e i sistemi Windows Server integrano nativamente il servizio SMTP necessario allo scopo. Naturalmente si dovrà approntare un ulteriore server oltre quello di Exchange.

Questo è lo schema d’esempio di una infrastruttura di posta dotata di SMTP Relay Server:




Se le istruzioni di questo tutorial vi saranno utili in ambito professionale oppure desiderate ricevere supporto da parte dell'autore, non dimenticate di cliccare sul tasto PayPal. E’ anche un modo per dimostrare che apprezzate il lavoro svolto e uno stimolo in più per il continuo miglioramento della qualità dei contenuti del forum.



__________________
Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio. (Abraham Lincoln)
    Rispondi Citando Rispondi
Monday, 3 December 2007, 09:42
elcobra
 Utente Saltuario
 
L'avatar di  elcobra
 
 Messaggi: 44

GRANDE jarod........ fantastica guida per exchange server.....

Elcobra
    Rispondi Citando Rispondi
Monday, 3 December 2007, 09:43
turbogiovanni
 
 Messaggi: n/a

In effetti mancava proprio questo bel tutorial. Grazie
    Rispondi Citando Rispondi
Monday, 3 December 2007, 11:52
SkyDiver
 Sandro
 Assimilato
 
L'avatar di  SkyDiver
 
 Località: Roma
 Età: 51
 Messaggi: 9,360

Comunque.... visto l'impegno costante del nostro amico Jarod (che straringrazio) ricordo a tutti gli utenti che sarebbe buona abitudine, affinche' questo tipo di lavori possano continuare, di contribuire, tramite il tastino "paypal", per le spese di gestione del forum che rende possibile queste pubblicazioni.

A noi e' infatti evidente che la professionalita' di tali soluzioni contribuisce in maniera efficace a molte problematiche lavorative e quindi professionali con cospicuo risparmio di tempo e quindi di denaro.

Quindi, un contributo sarebbe sicuramente ben accetto e darebbe anche quella spinta "emotiva" affinche' nel futuro le cose possano continuare a progredire, con ovvio beneficio per tutti.

My 2 Cents
__________________
SkyDiver
    Rispondi Citando Rispondi
Tuesday, 4 December 2007, 11:49
ericilrosso
 Paolo
 VG Vip
 
L'avatar di  ericilrosso
 
 Messaggi: 55

si sono d'accordo. non ci pensavo minimamente. pero' istruitemi su paypal se ne avrete tempo e voglia. grazie a tutti e in special modo a jarod
    Rispondi Citando Rispondi
Tuesday, 4 December 2007, 12:08
SataNik
 Raffaele Fazio
 Staff
 
L'avatar di  SataNik
 
 Località: Serrastretta (CZ)
 Messaggi: 10,652

(basta seguire il link dell'iconcina Paypal)

__________________


"Se il risultato conferma le ipotesi, allora hai appena fatto una misura, se il risultato è contrario alle ipotesi, allora hai fatto una scoperta."
    Rispondi Citando Rispondi
Tuesday, 4 December 2007, 12:18
ericilrosso
 Paolo
 VG Vip
 
L'avatar di  ericilrosso
 
 Messaggi: 55

ok ok
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  SataNik: Grazie
Tuesday, 4 December 2007, 12:27
ericilrosso
 Paolo
 VG Vip
 
L'avatar di  ericilrosso
 
 Messaggi: 55

fatto! e' un obbbligo morale. ci si aiuta ma le spese ci sono e si deve contribuire. ciao a tutti
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  lurker1: Grazie, molto utile
  SataNik: Grazie
  Pocket: Grazie
  SkyDiver: Grazie, molto utile
Tuesday, 4 December 2007, 15:27
Jarod
 Giancarlo
 Staff
 
L'avatar di  Jarod
 
 Località: Karalis
 Età: 54
 Messaggi: 4,519

Grazie Eric,

Come hai giustamente detto, le spese ci sono. Oltre alle spese di gestione del forum e di acquisto/mantenimento degli spazi Web neccessari ad ospitare i video tutorial, per questo lavoro abbiamo deciso di registrare anche un dominio ad hoc presso DynDNS.com. Il dominio non ci serviva, ma l'abbiamo registrato perchè ci siamo resi conto che uno dei punti più oscuri di tutto il processo di configurazione di un Mail Server, è proprio quello che riguarda le impostazioni del DNS lato maintainer. In tutto questo, non stò neanche considerando il tempo necessario per la preparazione di un video tutorial che non è certo poco.

Sia questo che gli altri tutorial basati sui sistemi Windows Server, sono rivolti ad un pubblico prevalentemente "professionale". Penso agli Amministratori di Sistema di piccole o grandi aziende. Penso ai tecnici di aziende informatiche ai quali viene commissionato un lavoro (a pagamento) per la configurazione di una VPN o per la configurazione di un Mail Server e così via...

A tutte queste persone noi diciamo: se anche uno solo di questi tutorial vi è stato utile e vi ha fatto risparmiare tempo o vi ha fatto guadagnare del denaro, mettetevi una mano sulla coscienza e fate la cosa giusta!!
__________________
Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio. (Abraham Lincoln)
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  SataNik: Sono d'accordo
  lurker1: Sono d'accordo
  SkyDiver: Sono d'accordo
  C0m4nch3: Sono d'accordo
  Valentino28: Sono d'accordo
  pappaalfio: già fatto!!
Wednesday, 5 December 2007, 12:01
picar
 VG Vip
 
 Messaggi: 5

Ciao a tutti sono un nuovo iscritto. ho trovato interessante questo tutorial.
In particolare stavo cercando di utilizzare owa di exchange 2003 che ho da poco installato.
Non mi è chiara però la parte in cui genero il certificato e gli do il sito internet.
Provo a spiegarmi meglio.

Io ho due siti che sono ospitati da un provider esterno.
Exchange l'ho in locale con il dominio nomeazienda.com assegnato con record mx
dal provider all'indirizzo ip pubblico datomi da telecom, infatti le email le ricevo.
ora cosa devo fare in fase di creazione del certificato ?
io ho visto un owa non fatto da me e è tipo _https://mail.nomeazienda.it/exchange/nomeutente.
cosa devo fare io per fare una cosa simile o anche con il _www.nomeazienda.it va bene ma non sono sicuro perchè io li ho dal provider i miei siti web.

grazie dell'aiuto.

per fare l'offerta bisogna utilizzare paypal con carta di credito?

saluti.
    Rispondi Citando Rispondi
Wednesday, 5 December 2007, 12:46
Jarod
 Giancarlo
 Staff
 
L'avatar di  Jarod
 
 Località: Karalis
 Età: 54
 Messaggi: 4,519

Ciao picar e benvenuto.

Quando crei il cerificato server, devi solo fare attenzione al campo "Nome comune" o "Common name" nella versione inglese. In questo campo va' inserito il nome DNS (pubblico) del server Exchange (es. www.nomeazienda.it oppure mail.nomeazienda.it).

Il nome host del server è quello che precede il nome di dominio (es. www e mail nei miei esempi). Se il sito web dell'azienda è hostato presso il provider, allora non potrai utilizzare il www per collegarti al server exchange, perchè il record Host (A) www punterà all'IP pubblico del server Web e non a quello del server Exchange. Presumibilmente il nome host del tuo server di posta sarà mail oppure smtp. Questo significa che per collegarsi al server dall'esterno si dovrà digitare un indirizzo tipo http://mail.nomeazienda.it/exchange oppure http://smtp.nomeazienda.it/exchange.

Se non sei sicuro di quale sia il nome Host assegnato al tuo server Exchange, puoi accedere al pannello di controllo del tuo dominio e verificare sotto la sezione "MX Record", il nome del tuo server.


Quote:
Originariamente inviato da picar
per fare l'offerta bisogna utilizzare paypal con carta di credito?
Se non hai un account PayPal, puoi utilizzare la carta di credito.
__________________
Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio. (Abraham Lincoln)
    Rispondi Citando Rispondi
Wednesday, 5 December 2007, 15:40
picar
 VG Vip
 
 Messaggi: 5

Ciao Jarod grazie della risposta rapida.

Allora, sono andato a controllare, il server di posta si chiama nel dominio mail
e come record dns su uno dei dc ho mail.atr2003.locale come nome completo del dominio fqdn nel campo mx, poi come record tipo "A" ho un record chiamato mail = ip interno.

Dunque devo chiedere al provider al quale ho chiesto di associare i due domini di posta azienda1.eu e azienda2 sull'indirizzo ip pubblico assegnato da telecom
(sono 2 aziende dello stesso proprietario che condividono il server di posta)
di associare all'indirizzo ip pubblico anche al mio record mx mail.cortisrl.eu e mail.atrspa.eu giusto?
altrimenti mai e poi mai dall'esterno funzionerà il mail.zienda.eu/exchange.
---

per quanto riguarda il certificato l'ho creato e poi mi son fermato per il dubbio esposto nel mio post precedente, ora mi trovo nel momento in cui devo attivare il certificato ma mi viene il dubbio di averlo creato giusto come dici tu, come posso fare a verificarlo?
Ho due immagini ma non riesco a caricarle, vedi per favore se va bene ? il campo evidenziato riporta mail.atr2003.locale (che è il mio dominio), mentre io vorrei mail.cortisrl.eu per l'accesso dall'esterno , nei dettagli alla voce CRL Distribution Point riporta:

[1]CRL Distribution Point
Distribution Point Name:
Full Name:
URL=ldap:///CN=CortiAtr-CA,CN=mail,CN=CDP,CN=Public%20Key%20Services,CN=Se rvices,CN=Configuration,DC=atr2003,DC=locale?certi ficateRevocationList?base?objectClass=cRLDistribut ionPoint
URL=http://mail.atr2003.locale/CertEnroll/CortiAtr-CA.crl


c'è anche un secondo certificato creato da me in precedenza prima di leggere la tua procedura posso lasciarlo li dove è senza che crei problemi? .


Vale la pena generarne uno nuovo presso una ca esterna? quanto costa?
(so che se non si fa quando si entra con ie dice che il cert non è riconosciuto)

grazie, ciao.

PS: vado a provvedere con paypal.
    Rispondi Citando Rispondi
Commenti a questo messaggio
  SataNik: Grazie a nome VG
  SkyDiver: Grazie
Wednesday, 5 December 2007, 17:47
Jarod
 Giancarlo
 Staff
 
L'avatar di  Jarod
 
 Località: Karalis
 Età: 54
 Messaggi: 4,519

Quote:
Originariamente inviato da picar
Allora, sono andato a controllare, il server di posta si chiama nel dominio mail e come record dns su uno dei dc ho mail.atr2003.locale come nome completo del dominio fqdn nel campo mx, poi come record tipo "A" ho un record chiamato mail = ip interno.
Attenzione, quando ho parlato di dominio intendevo il dominio internet e non quello interno di Windows 2003. Quando ho parlato di MX Record intendevo sempre l'MX record registrato presso il maintainer dei tuoi domini internet. I record DNS interni in questo caso non servono.


Quote:
Originariamente inviato da picar
Dunque devo chiedere al provider al quale ho chiesto di associare i due domini di posta azienda1.eu e azienda2 sull'indirizzo ip pubblico assegnato da telecom (sono 2 aziende dello stesso proprietario che condividono il server di posta), di associare all'indirizzo ip pubblico anche al mio record mx mail.cortisrl.eu e mail.atrspa.eu giusto?
Si esatto, ma se già riesci ad inviare e ricevere posta col mondo esterno, suppongo che questo lavoro sia stato già fatto.



Quote:
Originariamente inviato da picar
PS: vado a provvedere con paypal.
Grazie!
__________________
Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio. (Abraham Lincoln)
    Rispondi Citando Rispondi
Thursday, 6 December 2007, 09:32
picar
 VG Vip
 
 Messaggi: 5

Ciao Jarod ora sento per il nome host se quelli del provider l'hanno fatto o meno.Giorni fa avevo chiesto solo di associare l'ip pubblico al dominio azienda1.eu e azienda2.eu. infatti, una volta aperta la porta 25 sul firewall tutto ha funzionato.


Per i certificati che faccio ne rigenero uno nuovo mettendo nel campo common name _http://mail.azienda1.eu e lo importo? se voglio far leggere la posta anche ad azienda2 faccio un altro certificato ed importo anche quello?

scusa se insisto sui certificati ma sono arenato qui.

grazie se mi puoi dare na mano.
    Rispondi Citando Rispondi
Rispondi Invia Nuova Discussione


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 

Thread già visto da:
SkyDiver, C0m4nch3, microzott, taunus, Pocket, ggigi99, glaio, SkidArh+, MovX, Breakbll, Carambola, M3rcur10, lurker1, SanK, TheFox, foul64, elcobra, Jarod, Duilio, Carson, JoeBar, palin, Valentino28, lupic, S71ng, seepo, Byte01, lentz, AbsyntH, anita, BRAVO 2, samdolgoff, SatRider, cappadonnaa, vhannibal, Foxes, Svirgoli, pappaalfio, JaggyDj, ibby, Taglioecucito, BRICO, volpe2, Skull, shaka, targetprice, ondarete, frykky, enosim, germano77, brinformatica, ale82x, roditore69, Neles, tenzen, alanford62, cicciored, brunovisiva, -c4-, elfichero, blakko86, darioanz, ValeriOoz, jeegset, alex4988, enniorob, atrebil, Attilio, ericilrosso, criscanz, vinello, lele1981, cyberjabba, venezia79, ljt, daina, picar, fsperandeo, gufo73, ivanmau, maranand, rachel, superjv, Diabolico, arllappa, mcqueen, davide72, Fabry5005, webmuvi, Pepito Sbazzeguti, Luther71, mcsa2007, Tabba, Luca, Slepland, Mig, jtd, dect, thehawk, tr4ding, mr.ummagumma, bubbinho, darhom, lucio.misani, Paola, Mikrokernel, Musakdege, alex1962, DariosPOsar
Strumenti Discussione Cerca in questa Discussione
Cerca in questa Discussione:

Ricerca Avanzata
Modalità Visualizzazione

top Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Attivo

Se hai problemi, contattaci


Visite Totali Posts: 61.497.563
Tutti gli Orari sono GMT +1. Attualmente sono le 17:10.

iGroup Black
Powered by vBulletin Versione 3.5.6
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: Enzo-Staff-VbulletinItalia.it
 
2000, 2012 © Visiva Group